A Stintino recuperato un giovane esemplare di falco reale

Una signora lo ha trovato vicino al portone della sua abitazione a Capo Falcone e portato al Centro recupero fauna selvatica ferita di Bonassai

 

 

FalcoRealeStintino. Lo ha trovato vicino al portone della sua abitazione che, con difficoltà, si muoveva sul selciato. Così una signora di Stintino che vive a Capo Falcone, nei giorni scorsi, ha chiamato il Comune per segnalare la presenza di un giovane esemplare di falco reale. È probabile che, durante un volo all’imbrunire, il rapace abbia sbattuto con violenza il capo e non sia più stato capace di riprendere il volo.

Il vicesindaco Angelo Moschella si è mobilitato e, dopo aver chiamato i barracelli che hanno preso in custodia il rapace, ha contattato il centro di Bonassai dove il falco è stato “ricoverato”. I veterinari del centro che si occupa del recupero della fauna selvatica ferita avrebbero riscontrato all’animale un trauma cranico. Il giovane falco reale sarà curato a Bonassai e, una volta in forze, sarà liberato dagli uomini del Corpo forestale nella zona dove è stato ritrovato, a Capo Falcone.